ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianSpanish

PROTESI ALL’ANCA PER VIA ANTERIORE MINI-INVASIVA

VIA D'ACCESSO ANTERIORE ALL'ANCA MINI-INVASIVA PER POSIZIONAMENTO DI PROTESI TOTALE

Il chirurgo può accedere all'articolazione dell'anca attraverso diverse vie d'accesso, seguendo una tecnica chirurgica "convenzionale" o una Chirurgia Minimamente Invasiva (MIS). Una vera Chirurgia Mini Invasiva (MIS) è caratterizzata dalla preservazione di muscoli e tendini, associata ad una ridotta incisione cutanea.

LA TECNICA AMIS (ANTERIOR MINIMALLY INVASIVE SURGERY)

La tecnica AMIS (Anterior Minimally Invasive Surgery) è una vera chirurgia mini invasiva.

Altri approcci (approccio posteriore, laterale, postero-laterale o a doppia incisione), indicati come minimamente invasivi portano invece al danneggiamento di muscoli e/o tendini ed hanno come unico vantaggio la ridotta incisione cutanea. La tecnica AMIS non seziona i muscoli e rispetta i nervi.

Infatti l'approccio anteriore è l'unica tecnica che segue una via sia inter-muscolare sia inter-nervosa, riducendo il rischio di danneggiamento di muscoli, tendini, vasi e nervi.

Eventuali gesti di liberazione muscolare sono sempre ridotti al minimo, e in ogni caso meno importanti rispetto alle altre vie d'accesso chirurgiche.

Per questa ragione l'AMIS è la via d'accesso ideale per una chirurgia atraumatica, fondamentale per un rapido recupero: l'AMIS migliorerà la qualità della vostra vita e velocizzerà la vostra ripresa dopo un'artroplastica totale d'anca. Con la via d'accesso AMIS, l'incidenza delle complicazioni viene diminuita rispetto alle tecniche "convenzionali".

La tecnica AMIS consente un minore trauma chirurgico rispetto ad altre tecniche in quanto NON VI È alcuna sezione dei tessuti muscolari, il che porta ad un recupero post-operatorio più rapido.

RISULTATI

Amis può potenzialmente assicurare i seguenti risultati:

DIMINUZIONE DEL DOLORE POST-OPERATORIO

Rispetto a tecniche chirurgiche "convenzionali", l'approccio AMIS può ridurre il dolore post-operatorio poiché i muscoli non vengono sezionati.

RIABILITAZIONE IN TEMPI BREVI

Con l'approvazione del vostro chirurgo che deciderà sulla base della vostra condizione post-operatoria, la riabilitazione potrà iniziare anche il giorno stesso dell'operazione, Se consentito dal vostro chirurgo potrete iniziare immediatamente a stare in piedi e camminare con stampelle o bastone.

RIDOTTA PERMANENZA OSPEDALIERA

Generalmente la tecnica AMIS permette di ridurre significativamente la durata del soggiorno ospedaliero. Il vostro chirurgo potrebbe consigliarvi una permanenza più lunga in funzione del vostro stato post-operatorio.

CICATRICE CUTANEA RIDOTTA

Con AMIS, l'incisione cutanea è spesso più corta di quella di un intervento "convenzionale" e quindi il tessuto cicatriziale è ridotto. Attualmente una cicatrice standard per via anteriore è di 6-8 cm al massimo ed in caso di persone giovani (sia uomini sia donne) con cute ancora elastica il chirurgo può avvalersi della possibilità di eseguire l'incisione "a bikini" non verticale ma obliqua, in corrispondenza della piega inguinale, ottenendo pertanto una cicatrice che può nascondersi sotto l'intimo od il costume.

PRECOCE RIPRESA DELLE ATTIVITÀ QUOTIDIANE

Grazie alla tecnica AMIS, il ritorno alle attività quotidiane è più veloce.

MINOR PERDITA DI SANGUE

La preservazione dei muscoli e dei vasi può ridurre la perdita di sangue. Le trasfusioni sono rare e la probabilità di formazione di coaguli nelle gambe (trombosi venosa profonda) e potenzialmente ridotta. Nel post-operatorio i valori di Globuli rossi ed Emoglobina rimangono - per lo più - nella norma, evitando anemizzazione e tutte le sue conseguenze (allettamento, nausea, capogiri, astenia generalizzata, mancanza di forze).

RIDUZIONE DEL RISCHIO DI DISLOCAZIONE/LUSSAZIONE (la dislocazione è la separazione tra testa del femore e l'acetabolo)

Grazie alla tecnica AMIS la preservazione dei muscoli migliora significativamente la stabilità dell'articolazione dell'anca. Il rischio di dislocazione è minimo e le limitazioni di movimento post-operatorie, solitamente prescritte a seguite di altre tecniche, non sono necessarie.

Il rischio di dislocazione è ridotto in quanto l'approccio anteriore si effettua nella parte anteriore dell'articolazione dell'anca, mentre la dislocazione è principalmente correlata a danni delle strutture posteriori dell'articolazione.

PREVENZIONE DELLA ZOPPIA

L'AMIS è una tecnica chirurgica che protegge i muscoli, i vasi sanguigni e i nervi che si incontrano durante l'accesso all'articolazione. Minimizzare il danno ai muscoli e ai nervi riduce la possibilità di zoppia.

Potrete guidare non appena sarete in grado di entrare e uscire dalla macchina comodamente, avendo un buon controllo della vostra gamba e senza assumere antidolorifici. In relazione alla vostra condizione generale, probabilmente il vostro medico potrebbe darvi l'approvazione per tornare a guidare dopo 8-10 giorni.

L'OBIETTIVO DELL'AMIS

L'obiettivo primario della tecnica AMIS è di minimizzare il danno ai muscoli, ai vasi sanguigni e ai nervi intorno all'articolazione. La tecnica AMIS è la tecnica chirurgica appositamente progettata per raggiungere questo obiettivo.

(Dott. Stefano SELLA - Medico Chirurgo Spec. in Ortopedia Traumatologia)

Il Centro Specialistico San Martino di Vergiate in collaborazione con il

Dott. Stefano SELLA - Medico Chirurgo Spec. in Ortopedia Traumatologia

  • Valutazioni diagnostiche e impostazione di un percorso terapeutico delle Patologie degenerative e traumatiche del ginocchio
  • Esperto in chirurgia, artroscopia e protesica di ginocchio
  • Esperto in chirurgia protesica di anca e chirurgia del piede
  • Ortopedia traumatologia

ha come obiettivo quello di fornire ai pazienti una consulenza di elevato livello professionale per studiare e stabilire una precisa diagnosi ed individuare il piano terapeutico più corretto per le patologie riscontrate.

Contattaci per fissare subito una visita ortopedica e/o per una visione di esami già in tuo possesso con i professionisti del Centro Specialistico San Martino in via Cavallotti 28 a Vergiate (Varese)

scrivici subito cervicale vergiate varese

sarai ricontattato entro 24 ore da un nostro responsabile di servizio oppure

CHIAMA al  0331948033

Al Centro Specialistico San Martino sito a Vergiate (Varese), raccordo tra i principali ospedali della provincia (Gallarate, Varese, Angera, Cittiglio, Busto Arsizio, Arona, Novara, Biella, Vercelli), facilmente accessibile dall'autostrada A8 Milano Laghi uscita Sesto Calende/Vergiate e a 15 Km dall'aeroporto di Milano Malpensa, è attivo il servizio di ORTOPEDIA/TRAUMATOLOGIA. La struttura sita al piano terra, è dotata di ampio parcheggio.

LA SALUTE È UN BENE PREZIOSO A CUI NESSUNO DEVE RINUNCIARE

Le informazioni sopra riportate non sostituiscono il parere del Medico.

Nessun commento ancora

Lascia un commento