ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianSpanish

DOLORI ARTICOLARI ED ALIMENTI ANTINFIAMMATORI

Sono molte le persone che soffrono quotidianamente di dolori articolari, spesso questi vengono sottovalutati portando ad un peggioramento della sintomatologia. Quando i dolori articolari si ripresentano ogni giorno, è importante effettuare una visita specialistica, poiché tra le principali cause vi sono le malattie reumatiche.

COSA SONO LE MALATTIE REUMATICHE?

Le malattie reumatiche sono patologie croniche e infiammatorie, molto spesso autoimmuni. Si suddividono in malattie degenerative (ad esempio l’artrosi), malattie infiammatorie (ad esempio le artriti) e malattie dismetaboliche (ad esempio la gotta). L’infiammazione che causa i dolori articolari, è spesso e volentieri dovuta ad una risposta anomala del sistema immunitario. Solitamente queste malattie insorgono nei soggetti in età adulta, ma possono insorgere in qualsiasi età. Se si hanno intensi dolori articolari ed una predisposizione famigliare alle malattie reumatiche, occorre effettuare precocemente una visita specialistica per individuare l’origine dei dolori articolari.

QUALI SONO I SINTOMI PIÙ COMUNI DELLE MALATTIE REUMATICHE?

Le malattie reumatiche hanno sintomi differenti, i più comuni sono:

  • Dolori articolari;
  • Dolori muscolari;
  • Difficoltà e rigidità nei movimenti;
  • Stanchezza e spossamento;

COME AFFRONTARE I DOLORI ARTICOLARI?

Queste malattie vengono principalmente affrontate mediante terapia medica, però per prevenire e ridurre i dolori articolari hanno un ruolo fondamentale anche l’attività fisica, il controllo del peso, esposizione ai raggi solari per produrre la vitamina D, o se impossibilitati, assunzione mediante integratori, e soprattutto una dieta sana e ricca di alimenti antinfiammatori.

DOLORI ARTICOLARI ED ALIMENTI ANTINFIAMMATORI

Gli alimenti antinfiammatori devono essere introdotti giornalmente per prevenire l’infiammazione a carico dei distretti corporei più sensibili.

Una dieta ricca di alimenti antinfiammatori prevede:

  • Che sia ricca in ω (omega) 3, i principali alimenti ricchi di questo grasso polinsaturo essenziale in grado di sintetizzare molecole antinfiammatorie, sono i pesci marini, quali salmone, sgombro, tonno, aringhe, sardine e pesce spada, e alimenti di origine vegetale come noci e in minor quantità le mandorle.
  • Che sia ricca in fibre, producono una acido grasso a catena corta, il butirrato, in grado di ridurre l’infiammazione, come riportato in un recente studio pubblicato sul giornale scientifico Frontiers in Immunology. Gli alimenti antinfiammatori ricchi in fibre sono le verdure, la frutta, i legumi, orzo, farro e cereali integrali.
  • Che sia ricca in vitamine antiossidanti le quali svolgono un’azione di difesa contro i radicali liberi. Appartengo a questo gruppo vitaminico, la vitamina C, si trova abbondantemente negli agrumi, fragole, kiwi, frutti rossi e cavolfiori, la vitamina E, si trova in alimenti di origine vegetale come il riso integrale e nell’olio extravergine di oliva, ed infine la vitamina A, si trova nella verdura a foglia verde, prugne, cavoli e carote.
  • Che sia ricca in ω (omega) 9, la principale fonte è l’olio extravergine di Oliva, il quale deve essere utilizzato a crudo per condire le pietanze.
  • Che venga consumato il riso, è tra gli alimenti antinfiammatori per eccellenza per il suo alto contenuto in polifenoli, in particolare quello integrale, ma anche quello rosso e nero (Venere).
  • Che vengano consumate spezie come curcuma e zenzero dal forte potere antinfiammatorio.

QUALI SONO GLI ALIMENTI CHE FAVORISCONO I DOLORI ARTICOLARI E NON FANNO PARTE DEGLI ALIMENTI ANTINFIAMMATORI?

Gli alimenti infiammatori che favoriscono i dolori articolari sono:

  • Gli zuccheri semplici e le farine bianche, hanno un alto contenuto glicemico, l’insulina utilizzata per la regolazione mediante processi metabolici della glicemia, influenza l’infiammazione. Le principali fonti di zuccheri semplici sono rappresentate dai succhi di frutta commerciali (preferire quelli senza zuccheri aggiunti o quelli fatti in casa), dalle bibite gassate, dai dolciumi, dai cereali utilizzati per la colazione, dalle glasse utilizzate per i condimenti e dallo zucchero da tavola. Le principali fonti di farine bianche, sono pasta e pane con farina di tipo 0, 00, di tipo 1 e 2.
  • Le carni rosse e lavorate come gli insaccati, favoriscono l’aumento di marker infiammatori.
  • Gli alcolici, ricchi di purine che causano infiammazione.
  • Il sodio, si trova nel sale che viene usato comunamente in cucina, ma anche in prodotti confezionati o trasformati.

Bisogna ridurre anche gli alimenti ricchi in istamina, il rilascio di questa ammina provoca una risposta infiammatoria, andando quindi a peggiorare i dolori articolari. Gli alimenti ricchi in istamina sono gli alcolici, cacao, cioccolato, aceto, affettati, formaggi stagionati e solanacee (pomodori, melanzane e peperoni in particolare).

Presso il Centro Specialistico San Martino di Vergiate in collaborazione con il

Dott.ssa Ivana TOLOMEO  - Dietista

vengono svolte le visite e le indagini necessarie per studiare il piano alimentare più corretto per le patologie riscontrate.

Se desideri ulteriori informazioni oppure prenotare una prima visita dietistica presso il Centro Specialistico San Martino

scrivici subito cervicale vergiate varese

sarai ricontattato entro 24 ore da un nostro responsabile di servizio oppure

CHIAMA al  0331948033

Al Centro Specialistico San Martino sito a Vergiate (Varese), raccordo tra i principali ospedali della provincia (Gallarate, Varese, Angera, Cittiglio, Busto Arsizio, Arona, Novara, Biella, Vercelli), facilmente accessibile dall'autostrada A8 Milano Laghi uscita Sesto Calende/Vergiate e a 15 Km dall'aeroporto di Milano Malpensa, è attivo il servizio di DIETISTICA. La struttura sita al piano terra, è dotata di ampio parcheggio.

LA SALUTE È UN BENE PREZIOSO A CUI NESSUNO DEVE RINUNCIARE

Le informazioni sopra riportate non sostituiscono il parere del Medico.

Nessun commento ancora

Lascia un commento